Tecniche Viaggio Astrale:Tecnica del Distacco

http://www.setino.it/Speciali/Sangiorgi/DISTACCO.jpg

La prima cosa da fare , per avere una O.o.B.E. (Out of Body Experience) volontariamente , é credere che esiste la possibilità di uscire dal proprio corpo. Se ci sono dei dubbi è più difficile lasciarsi andare, perché uscire dal corpo non è altro che farsi trascinare da delle determinate sensazioni.
Il momento migliore è quando dormiamo perché riceviamo pochissime sensazioni dal corpo e la mente è meno caricata dai problemi della vita quotidiana. Anche il fatto di dover usare rigorosamente una tecnica può risultare inefficace perché mantiene troppo impegnata la mente, quello che voglio dire è che le cose devo susseguirsi spontaneamente.
A grandi linee ci sono due obbiettivi da raggiungere il primo è quello di non ricevere più informazioni dal corpo , in pratica annullare del tutto o quasi completamente la funzionalità dei cinque sensi (questa è la parte più semplice basta addormentarsi). Il secondo obbiettivo è sentire la sensazione
giusta. Ma come si fa a sentire la sensazione giusta? Cos'è la sensazione giusta?.
Quando ci addormentiamo si formano dei pensieri nella mente, all'inizio sono quello che abbiamo fatto durante la giornata ,quello che dobbiamo fare domani ,esperienze passate, in poche parole sono pensieri che hanno ancora una certa razionalità , se gli lasciamo scorrere e se non ci obblighiamo di pensare a delle determinate cose incominceranno a formularsi più velocemente e non seguiranno più un filo logico, saranno pensieri sconnessi che si intrecciano tra loro e a questo punto la mente è libera fa quello che vuole , voglio dire che stiamo iniziando a sognare. Adesso dobbiamo prendere coscienza e accorgerci di stare sognando ,se questo riuscirà bene ci sentiremo un po’ strani.Se ascoltiamo un brano musicale con delle cuffie ad un certo punto riusciamo a capire che il suono proviene dall'esterno , ma sta anche dentro la nostra mente.Basta concentrarsi poco per sentire che lamusica è dentro la nostra testa i suoni si formano nel nostro cervello, è li che esiste il suono! La stessa sensazione si ha quando ci si accorge di stare sognando, sentiamo il nostro essere i nostri pensieri non quello che ci sta attorno, è questa la sensazione giusta che intendevo prima. A questo punto per chi non ha mai avuto una O.o.B.E. dovrebbe sobbalzare sul letto e svegliarsi,chi invece ci è entrato involontariamente o è riuscito a prendere coscienza se si ferma ed espande le sue sensazioni sentirà le vibrazioni e a quel punto deve uscire dal suo corpo come se si stesse alzando dal letto col suo corpo materiale.

Fonte:http://www.viaggioastrale.it/

9 commenti:

lisis ha detto...

mi piacerebbe molto saperlo fare coscientemente..ma ancora non ci riesco..
comunque post interessante!

www.oltreilcorpoelamente.com ha detto...

lisis, puoi visionare il mio sito.. ho scritto un libro al riguardo.. e proprio come poterlo fare consapevolmente! il mio è un ebook, pubblicato dalla macroedizionni. potrebbe esserti molto utile ;)

miguxx ha detto...

A me succede propio quello... Sentoun fischio lieve ma intenso... e poi mi accorgo e già sò ke nn ruiscirò a muovermi+... allora cerco d pizzicarmi la lingua e mi risveglio... dovrei lasciarmi andare????

miguxx ha detto...

Io ho sempre pensato che fosse qualsa o qualche entita d tipo maligno o di più aliena che volesse impadronirsi della mia anima...
Ho chiesto anche a sensitivi se sapevano a darmi una risposta ma nulla di specifico..
ti chiedo Veritas dper cortesia di risp se ciò è quello che hai vissuto te o altro che pensi??
Io a volte sentivo come anche se avessi qualcuno sopra e figure nere mi sembrava a volte di vedere.. Grazie se mi risp qui sul bloogh perche ho problemi con l'email...

VERITAS2012 ha detto...

Ciao Migux
Allora quello che avverti è normalissimo.Il fischio è il segnale principale dell'INIZIO del distacco dal corpo fisico,proprio per questo perdi la percezione del FISICO e cominci ad abbracciare quella ASTRALE.Ma ricordati che non ti distacchi completamente ma lasci il corpo diciamo in STAND-BY :)
Riguardo le entità che percepisci anche questo è normale,normale proprio perchè in te c'è la paura di cosa potresti PERCEPIRE,SENTIRE E VEDERE una volta uscito dal corpo,ci sono passato anch'io :)

Per poter effettuare un viaggio astrale la PRIMA cosa da fare è NON AVERE PAURA,se hai paure o blocchi mentali a riguardo,nn ti funzionerà mai questa pratica(se dovesse funzionare poi ti ritroveresti davanti le tue stesse paure).
Quindi meditataci un po su e cerca di capire se REALMENTE vuoi farlo...

miguxx ha detto...

Grazie molte veritas!! Finalmente qualcuno che capisce ciò che dico.. c proverò...
Se t fà piacere su Facebook ti chiedo l'amicizia... cosi se vuoi mi dai ancora qualke dritta.. Ho molte cose strane che mi son capitate e mi capitano...
Ancora grazie!!
P.S= il mio nome è Miguel.

Anonimo ha detto...

è da molto che provo vibrazioni piu sottili e dense e a volte non mi portano da nessuna parte, come posso fare a stabilizzare le vibrazioni ,il viaggio astrale viene compromesso ,credo che le vibrazioni possano oltrepassare il limite e vanno oltre ,diventano cosi forti che a volte ,il corpo reagisce con tremori muscoleri velocissimi oppure un senso ,di sentirsi spingere forte de sotto il letto quando ci sono sdraiato,cos è cosa potrebbe capita in quei momenti

Anonimo ha detto...

è possibile percepire vibrazioni da svegli ,e rendersene conto ,a cosa mi servono ,come le utilizzo.

Anonimo ha detto...

voglio tornare a casa , la vera casa ,e giuro di non tornare, anche se li il tutto e un continuo monotono ,che si evolve si modifica ed esaurisce,per poi cominciare da capo,non voglio sentire alcun attaccamento a qualsiasi cosa di matreiale che possa trattenermi di nuovo ,in questa energia; satura di paura e poca compassione ,amore ,consapevolezza,queste definizioni ormai perse nell'attuale vita dell'essere,intelligente ,perso per pochi ,e piccole cose inutilmente create per creare appunto confusione nelle manti,enelle coscenze per non far riaffiorare nessun tipo di ricordo anche ancestrale perso in noi ,o nel nostro essere infinito.io non torno .grazie